#Mantova – Pianeta #Cina. La Cina incontra il Rinascimento Italiano

Mantova, Palazzo Te, 14 Aprile – 15 Maggio 2013

Nell’Ala Napoleonica e nelle Fruttiere di Palazzo Te a Mantova saranno ospitate le 60 opere più significative dell’arte contemporanea cinese e italiana, con un incontro unico tra antico e moderno, tra Oriente e Occidente, organizzata da Paolo Mozzo e Sandro Orlandi, promosso dal Comune di Mantova, con il Patrocinio del Centro Palazzo Te e Confcommercio.
Dopo il grande successo di pubblico e di critica per la 1. Biennale Italia-Cina, ospitata da Villa Reale a Monza fino allo scorso 6 gennaio, prosegue il dialogo artistico tra le due civiltà più ricche di storia, “Pianeta Cina – La Cina incontra il Rinascimento Italiano”.

Sculture, fotografie, dipinti, videoinstallazioni firmate dagli artisti cinesi e italiani più significativi del panorama contemporaneo, saranno accolte dal 13 aprile nelle sale di Palazzo Te, affrescate da Giulio Romano in epoca rinascimentale. Proprio al Rinascimento sarà dedicato “Pianeta Cina – La Cina incontra il Rinascimento Italiano”, esposizione curata da Sandro Orlandi e diretta da Paolo Mozzo, con il coordinamento di Carlo Micheli.
Sarà uno stimolante viaggio attraverso le differenti letture e interpretazioni di uno dei periodi più fertili dell’arte italiana, che coinvolgerà le sale affrescate e le Fruttiere di Palazzo Te, insieme ai suoi magnifici cortili e giardini, che ospiteranno le installazioni esterne.
Molti degli artisti selezionati hanno esposto alla Biennale Italia Cina alla Villa Reale di Monza, con molte opere inedite, tra questi Feng Zhengjie, Lu Peng, Chen Wenling, Li Wei, He Weiming e Miao Xiaochun, che parteciperanno anche alla prossima edizione della Biennale Arte di Venezia.
Nuovi artisti esporranno a Mantova come il famosissimo Yue Min Jun che esporrà una scultura particolarmente significativa, dal titolo “Contemporary Terracotta Woriors”, in bronzo dipinto.
Non mancheranno le opere più interessanti del panorama italiano, tra cui quelle dell’artista Mantovano Carlo Bonfà, famoso per unire le tecniche tradizionali ai nuovi strumenti tecnologici.
Palazzo Te sarà dunque lo scrigno nel quale scoprire, incontrare e capire il linguaggio universale dell’Arte, l’unica “chiave” in grado di aprire un dialogo tra oriente e occidente, come tra Rinascimento e contemporaneità.

Informazioni su elysir

www.associazionekokeshi.it
Questa voce è stata pubblicata in Mantova, Mostre e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...